Per gli amanti dei risotti, il risotto agli asparagi è un gran piatto caratterizzato dal gusto deciso degli asparagi unito alla delicatezza del riso. Una ricetta golosa e anche molto leggera grazie anche ad una mantecatura diversa rispetto alla solita mantecatura con il burro.

  • null
    Difficoltà: bassa
  • null
    Dosi: per 4 persone
  • null
    Preparazione: 15 minuti
  • null
    Costo: basso

– 300 gr riso carnaroli
– un mazzetto di asparagi
– 1/2 scalogno
– 5 cucchiai olio evo
– 1 lt acqua
– un dado vegetale
– 40 gr grana
– sale qb

  • null
    Lavate gli asparagi sotto acqua corrente ed eliminate con un coltello la parte finale del gambo dura. Raschiateli con l’aiuto di un pelaverdure. Lessateli in acqua bollente salata in una pentola bassa in modo che le punte si cuociano con il vapore per 15 minuti. Scolateli, lasciateli raffreddare un pochino e poi tagliateli e pezzettini lasciando da parte le punte.
  • null
    Intanto mettete a bollire in una pentola l’acqua, con un dado vegetale ed un pizzico di sale.
  • null
    Fare soffriggere in una wok lo scalogno con 4 cucchiai di olio per un paio di minuti, aggiungere poi gli asparagi, salate e fate cuocere per 20 minuti.
  • null
    Trascorsi i minuti di cottura, togliete 2 cucchiai di asparagi e mixateli con un pizzico di sale e un cucchiaio di olio evo, fino ad ottenere una cremina e mettetela da parte.
  • null
    Nella wok insieme al restante degli asparagi unite il riso e fate tostare un paio di minuti. Unite poi un bel po’ del brodo vegetale fino a coprire totalmente il riso e lasciate cuocere il riso secondo il tempo riportato sulla confezione e se c’è ne sarà bisogno man mano aggiungete altro brodo. A 5 minuti dalla fine della cottura unite anche le punte degli asparagi.
  • null
    Trascorso il tempo di cottura, mantecate con la cremina di asparagi e la grana, e servite poi nei piatti da portata.