Un primo piatto dove il protagonista per eccellenza è il pomodorino di Sicilia tritato (Agriblea) detto “Capuliato” di agricoltura biologica. Ottimo e succulento che si presta bene, abbinato al pangrattato tostato per denotare quel gusto intenso e deciso.

  • null
    Difficoltà: bassa
  • null
    Dosi: per 2 persone
  • null
    Preparazione: 10 minuti
  • null
    Costo: basso

– 180 gr ziti spezzati
– 200 gr “Capuliato” pomodoro secco tritato Agriblea
– 4 cucchiai di pangrattato
– un cucchiaio di erba cipollina
– 5 cucchiai di olio evo
– 70 gr parmigiano grattugiato
– uno spicco d’aglio
– sale qb

  • null
    Scaldate in una padellina antiaderente un cucchiaio d’olio e fate tostare il pangrattato miscelato con l’erba cipollina, tenetelo d’occhio perchè tende a bruciare facilmente.
  • null
    In un altra padella, mettete il restante olio e fatevi soffriggere per qualche istante uno spicco d’aglio, unite i pomodorini tritati e fate soffriggere per 4/5 minuti senza salare dato che i pomodorini secchi hanno già  il loro gusto abbastanza deciso.
  • null
    Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela leggermente al dente, conservando i mezzo mestolo di acqua di cottura.
  • null
    Saltare la pasta con i pomodorini, il pangrattato e l’acqua di cottura per qualche minuto.
  • null
    Servite nei piatti da portata con una manciata di parmigiano grattugiato.