In cerca di un rustico da fare con la pasta brisè? Ecco uno strudel salato da leccarsi i baffi…con ingredienti genuini e saporiti…degli ottimi pomodori secchi siciliani, olive nere taggiasche sott’olio che potete trovare direttamente sul portale Sapord’Olio (l’oleoteca italiana).

  • null
    Difficoltà: bassa
  • null
    Dosi: per 4 persone
  • null
    Preparazione: 10 minuti
  • null
    Costo: medio

– un rotolo pasta brisè
– un cespo di scarole
– 5 cucchiai olio extra vergine di oliva Olivastro
– 20 pomodori secchi Cutrera
– 20 olive nere snocciolate in olio evo Sommariva
– 70 gr asiago
– 50 gr grana
– uno spicco d’aglio
– un tuorlo per spennellare
– 2 cucchiai di sesamo
– sale qb
– pepe qb

  • null
    Iniziate pulendo la scarola, eliminando qualche foglia esterna più dura ed eliminando il gambo centrale.
  • null
    Lavate la scarola sotto acqua corrente e lessate le foglie in abbondante acqua salata per 20 minuti.
  • null
    Trascorso il tempo di cottura, mettete a rosolare in una padella l’aglio, l’olio e i pomodori secchi per 2/3 minuti.
  • null
    Unite poi la scarola, salate e pepate e fate cuocere per 20 minuti. Unite le olive nere snocciolate e fate cuocere per altri 5/6 minuti.
  • null
    Fate raffreddare un po’ le scarole e togliete l’aglio.
  • null
    Stendete il rotolo di pasta brisè e posizionate le scarole al centro con i pezzettini di asiago e il parmigiano grattugiato, chiudete le due estremità e poi i bordi laterali, spennellate con un tuorlo sbattuto e cospargete la superficie con il sesamo.
  • null
    Infornate a 180 gradi per 30/35 minuti.
  • null
    Sfornate, lasciatelo raffreddare prima di tagliare lo studel a fette.