Il pignatiello è un classico piatto della cucina partenopea e non è altro che un tegame di coccio monoporzione dove si possono preparare una varietà di piatti. Io vi propongo quello con orecchiette e fusilli avvolti nel fior di latte filante, che penso sia uno dei migliori piatti fatti al forno, una vera prelibatezza!

  • null
    Difficoltà: bassa
  • null
    Dosi: per 4 persone
  • null
    Preparazione: 25 minuti
  • null
    Costo: basso

– 1lt di passata di pomodoro
– 2 salsicce
– 250 gr di orecchiette
– 250 gr fusilli
– 300 gr fior di latte
– 100 gr parmigiano
– 50 gr romano
– 50 ml olio evo
– 40 ml vino bianco
– 1 spicco d’aglio
– un pezzettino di cipolla
– sale qb
– pepe qb

 

  • null
    iniziate con il preparare il sugo, quindi prendete una pentola e versate dentro l’olio, aglio, e la cipolla tagliata finemente e fate soffriggere per un paio di minuti. Aggiungete le salsicce che vi serviranno solo per dare sapore al ragù e fatele rosolare per 10 minuti, sfumate con il vino bianco e una volta che il vino si sarà asciugato versare il sugo aggiustato di sale e fate cuocere per 2 ore.
  • null
    Quando il sugo sarà pronto, fate riscaldare l’acqua per la pasta e una volta che sarà arrivata a temperatura versate le orecchiette e fusilli (pasta fresca) e fate cuocere in base ai minuti che sono scritti sulla confezione. Intanto tagliate il fior di latte a pezzettini piccoli e mettete da parte.
  • null
    Cotta la pasta, scolatela e versatela in una zuppiera con 2 mestoli di sugo, pepe, parmigiano e romano grattugiati, amalgamate bene il tutto.
  • null
    A questo punto prendete i tegamini di coccio e versate dentro 2 cucchiai di sugo, coprite con un po’ di pasta e cospargete con i pezzettini di fior di latte e 2 cucchiai di sugo, ricoprite con altra pasta e terminate con 2 cucchiai di sugo, una spolverata di parmigiano grattugiato e un po’ di pepe. Fate cuocere i pignatielli in forno, a 200 gradi per 35-40 minuti.